XXIII edizione LA BORGATA CHE DANZA

Borgata Vecchia, Bellaria


dal 22 Mag 2015 al 24 Mag 2015

Festival di strada di musiche della tradizione orale
 
XXIII edizione, dedicata alle culture musicali tradizionali delle Comunità Basche di Spagna e Francia.
 
 
La Borgata che Danza, conosciuta a Bellaria Igea Marina anche come Festa della Borgata, è un festival dedicato alle antiche forme di musica popolare, in particolare quelle tramandate attraverso i modi della comunicazione orale e visiva senza l’utilizzo della scrittura. Il Festival si propone di riscoprirne il significato nei contesti attuali, chiamando a confronto realtà provenienti da varie parti d’Italia e d’Europa impegnate nella ricerca e nella valorizzazione dei repertori tradizionali delle comunità in cui vivono.
 
 
Il Festival si tiene ogni anno nel nucleo storico della Borgata Vecchia di Bellaria, nelle vie Ionio e Romea.
Il suo intento è anche di creare un forte momento di socializzazione nella vita del paese prima del “passaggio” alla stagione turistica estiva, e riportare alla luce il nucleo ottocentesco di Borgo Osteria legandosi alla sua storia e alla sua gente. La manifestazione, che si avvale della collaborazione del Comitato Borgata Vecchia,  coinvolge spazi domestici, cortili interni e la storica via Romea, che si trasformano in osterie: da Magnùl, da Guiròin, da Marascòun, la Speranza, dove le famiglie del posto cucinano cibi tradizionali mentre gruppi di suonatori improvvisano canti e balli.
 
 
La Borgata che Danza è soprattutto un’occasione di incontro e di confronto fra culture e generazioni diverse, un luogo nel quale le esperienze artistiche e culturali degli ospiti del festival trovano un contesto ideale per mettersi alla prova, per dare nuova vita a linguaggi e forme espressive che appartengono a vissuti popolari nei quali tutti affondiamo le radici. 



PROGRAMMA

 
Martedì 19 Maggio

Palacongressi Bellaria Igea Marina, Via Uso, 1, dalle ore 9 alle ore 17
TRADIZIONI A SCUOLA
Giovani in...Folk!!! VII edizione
Festival dedicato al mondo della scuola ed alle giovani generazioni che apprendono le usanze e le tradizioni del proprio territorio. A cura dell’Associazione Fermento Etnico.
 

Venerdì 22 maggio

Teatro Astra, viale P. Guidi 77/e, ore 21,30
TRÀDERE, tradurre, tradire, trasmettere le tradizioni
Spettacolo: Viaggio nelle musiche e nelle danze tradizionali del popolo dell’Euskara (Paesi Baschi): dalle esperienze di ricerca sul campo, alla didattica e alle nuove forme di attualizzazione.
A cura di Soinuenea Herri Musikaren Txokoa: Centro di Musica Popolare di Oiartzun.
 

Sabato 23 maggio

Via Paolo Guidi, Piazzetta F. Fellini, di fronte alla Biblioteca, ore 16
TRÀDERE, tradurre, tradire, trasmettere le tradizioni
Primipassi: Esercitazioni sui passi base di alcuni balli etnici romagnoli con l’Associazione L’Uva Grisa e su balli dei Paesi Baschi (Txulalai, Zazpi Jauziak/Sette salti, Polka pik, Bolant dantza/danza dei bastoni) con il gruppo Leinua Dantza Taldea
 

Via Romea, Osteria da Guiròin, ore 18
NARRAZIONI POPOLARI
Storie fantastiche, fiabe di magia raccolte in Romagna, raccontate ai bambini, a cura del Gruppo Lettori Volontari della Biblioteca “Alfredo Panzini”, nell’ambito de’ “Il Maggio dei libri” 2015.
Commento musicale all'arpa celtica di Anna Reni Maini.
 

dalle ore 20.30
GIROTONDO, nelle osterie incontri in libertà con i gruppi:
Grupo de Txistularis,  Fanfarre di Hernani, Grupo de Albokaris con tamburellisti, Txalapartaris, Leinua Dantza Taldea (Euskal Herria /Paesi Baschi), L’Uva Grisa  (Romagna), Organetti di Montalto (Marche), I Cantatori di San Giovanni Rotondo (Puglia).
 

Via Romea
BALLOINPIAZZA
ore 20 Organetti di Montalto, repertori popolari delle Marche.
ore 21 Fanfarre di Hernani e Leinua dantza taldea, balli dell’Euskal Herria: Paesi Baschi.
ore 22.30 L’Uva Grisa (Romagna).
 

Ore 24 PARATA MUSICALE
Tutti i suonatori, a tempo di musica, si recano in corteo al Teatro Astra, percorrendo le vie Romea, Ionio, Tirreno, Paolo Guidi.
 

ore 00,30
Teatro Astra, viale P. Guidi 77/e
L’INSERENATA
Prima parte: canti d’amore con I Cantatori di San Giovanni Rotondo e L’Uva Grisa.
Seconda parte: concertino di musiche per flauto a tre fori e tamburo dei Pirenei occidentali del gruppo “Hernaniko txistulariak”.

 
 
Domenica 24 Maggio
 
Biblioteca “Alfredo Panzini”, Via Paolo Guidi 108, ore 11
TRÀDERE, tradurre, tradire, trasmettere le tradizioni
Emilia-Romagna in ballo. Atto IV
4° incontro dei gruppi di ballo tradizionale dell'Emilia-Romagna, a cura dell'Associazione "e bene venga maggio" di Monghidoro.
Dibattito sul tema: Nuove generazioni, quali riferimenti?
Moderatori: Placida Staro e Gualtiero Gori
 
Via Romea, ore 17
Primipassi: Esercitazioni sui passi base di alcuni balli dei Paesi Baschi (San petit dantza, Kaskarot martxa Lantzeko inauteria/Carnaval de Lanz) con il gruppo Leinua Dantza Taldea

 
Osteria da Guiròin, ore 18
NARRAZIONI POPOLARI
Sla scòena de’ buratèl, Sulla schiena dell’anguilla: detti, canti, modi di dire della comunità dei pescatori di Bellaria Igea Marina, raccolti e raccontati da Adriano Barberini e Marcella Gasperoni. Accompagnamento alla chitarra di Julko Albini.
 
Via Romea, ore 19
TRADIZIONI A SCUOLA
Racconti in danza a cura della Scuola Primaria “Giosuè Carducci”.
Bambini e insegnanti sono felici in questa festa di raccontare storie di luoghi, di persone, di intrecci e tresche con la voce e con la danza.
 
Via Romea
BALLOINPIAZZA
ore 20 I Cantatori di San Giovanni Rotondo: balli tradizionali delle Puglie.
ore 21 Txalaparta, grupo de txistularis, albokaris, dulzaineros y xirolarru, balli dell’Euskal Herria /Paesi Baschi.
ore 22.30 I Suonatori della Valle del Savena e I Suonatori d'l'Aqua Fredda (Emilia): balli dell’Appennino bolognese
 
GIROTONDO, dalle ore 20.30 nelle osterie incontri in libertà con i gruppi:
Fanfarre di Hernani (Euskal Herria /Paesi Baschi), L’Uva Grisa (Romagna), I Suonatori della Valle del Savena e I Suonatori d'l'Aqua Fredda (Emilia), Organetti di Montalto (Marche), Francesco Cavuoto, I Cantatori di San Giovanni Rotondo (Puglia).

 
Sabato 23 e domenica 24  maggio,  dalle 18 alle 23

Casa Scarpellini, Via Ionio, 90 e Casa Bernardi, Via Ionio, 60.
INMOSTRA
Piccola storia del Centro di Musica Popolare Soinuenea, racconto per immagini e strumenti musicali curato dal Soinuenea Herri Musikaren Txokoa di Oiartzun.
 

Dalle 19 alle 24
BORGOSTERIA, nei cortili e sulle strade, angoli di gastronomia domestica
a cura del Comitato Borgata Vecchia, dell’Associazione Bell’Atavola e dell’Enoteca Osteria “Rosso Vermiglio”.
 
Tutti gli appuntamenti sono gratuiti. Il programma può subire variazioni.

programma Sito Web

Richiedi informazioni

XXIII edizione LA BORGATA CHE DANZA


Direzione Artistica Gualtiero Gori
telefono 0541 343746

g.gori@comune.bellaria-igea-marina.rn.it 

 

Segreteria Amministrativa Antonella Montanari
telefono 0541 343747

a.montanari@comune.bellaria-igea-marina.rn.it

 

Punti di interesse nel raggio di 100 mt.




Bellaria Igea Marina


Visualizza tutti
Gastronomia
Trattoria / Osteria
Ristorante / Pizzeria
Fino a € 20
Da € 20 a € 40
Più di € 40
Bar / Gelateria
Pub
Enoteca



Visualizza tutti
Servizi
Negozi



Visualizza tutti